Aggiornamenti nei messaggi per manual webspam actions

Matt Cutts non finisce di stupire. Ecco un altro importante annuncio destinato ai webmaster che non passerà certamente inosservato.

Lo stesso Matt Cutts conferma, nel prologo del video, che tra le richieste più ricorrenti che i webmaster rivolgono a Google vi è quella di includere “informazioni più concrete” nei messaggi inerenti le azioni manuali contro lo spam intraprese dal noto motore di ricerca.

La risposta è finalmente arrivata! Di seguito i punti salienti del suo discorso:

Matt Cutts è felice di annunciare che proprio di recente Google ha implementato l’ “abilità” di includere degli esempi nei messaggi di webspam.

Ovviamente – come è tipico non mancano le precisazioni:-) – non mostreranno ogni “singola cosa” che essi ritengono “sbagliata” e questo per due motivi principali. Il primo: potrebbe essere d’aiuto agli spammer. Il secondo: se un sito contiene un numero elevato di pagine spam Google dovrebbe inviare una mail di almeno 50 megabytes!

Detto ciò, Google ritiene comunque utile includere nel messaggio un numero ridotto di URLs che siano d’esempio e che aiutino il webmaster a sapere dove cercare quando si tenta di ripulire il sito e “sistemare” il tutto.

Una soluzione sicuramente migliore rispetto a quella in atto fino a pochi mesi fa e – aggiunge – Google si impegnerà a fornire maggiore trasparenza e assistenza così che i webmaster sappiano dove cercare.

Cutts puntualizza, infine, che ci vorrà del tempo prima che Google renda disponibili queste informazioni a tutti. Ma la maggior parte dei webmaster avrà presto accesso a queste informazioni.

Non ci resta che attendere!!!

Scrivi il tuo Commento:

* Campi necessari
** La mail inserita non verrà pubblicata